Cinelover's Blog

Solo un altro stupido blog dedicato al cinema

Si può fare

Posted by Emanuel Righetto su marzo 10, 2009

Si può farePrimi anni 80, in una Milano che sta per diventare la Milano da bere, la città fulcro della moda e del glamour, un giovane sindacalista viene allontanato dal sindacato e spedito a gestire una delle prime cooperative sociali nate per dare un inutile passatempo ai malati di menti liberati dalla legge Basaglia.
Scontrandosi con lo scetticismo delle istituzioni e della gente comune, il sindacalista prova a rendere più umana la vita dei malati e a trasformare le attività svolte dalla cooperativa da semplice mezzo per occupare il tempo in occasioni di acquisire profitti.
Nel film di Giulio Manfredonia uno dei più grandi comici sulla piazza italiana, Claudio Bisio, non è il solito mattatore che fa splendere di luce riflessa anche le cosiddette spalle. In questo film Bisio gioca a togliere da quello che è il suo personaggio, per non oscurare il gruppo, quello dei malati in cui tutti sono credibilissimi e mai nessuno calca la mano nel rappresentare la malattia mentale: “siamo pazzi, non siamo stupidi”.
Un film delicato e ironico allo stesso tempo, che pur non abbandonandosi in facili buonismi cerca di educare una società che per dirsi veramente civile deve accettare la ragione come la follia, perchè da vicino nessuno è normale!
Dignitoso e tenerissimo il modo in cui si affronta il problema della sessualità dei disabili.
Un film da applausi: imperdibile.

About these ads

2 Risposte to “Si può fare”

  1. danmartin said

    Un capolavoro.

  2. El Tosco said

    Dignitoso e tenerissimo il modo in cui si affronta il problema della sessualità dei disabili.
    Ciao Cinelover ti cito subito anche se non ci conosciamo!
    il tuo commento è un pò come dire anche i disabili trombano…ebbene sì anche a loro succede!!! e poi nel film non si parla di disabili, ma di malati mentali (come tra l’altro avevi brillantemente intuito nei primi versi del tuo articolo!) o al limite di persone affette da disturbi mentali/psichici chiamali come vuoi ma almeno azzeccaci più di una volta! e poi basta per favore con questo buonismo borghese che si stupisce se i matti possono compiere atti di normalità!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: