Cinelover's Blog

Solo un altro stupido blog dedicato al cinema

Alpha Dog

Posted by Emanuel Righetto su marzo 18, 2007

Alpha Dog Ispirato alla vera storia del californiano Jesse James Hollywood, spacciatore di droga accusato di rapimento e omicidio, noto come il più giovane ricercato Fbi.
Emile Hirsch, in passato nerd a cui la vita sorride in La ragazza della porta accanto, qui è Johnny Truelove, ventenne che con la complicità dell’irresponsabile padre (Bruce Willis) gestisce un impero basato sullo spaccio della droga e si gode i frutti: belle macchine, bella casa con piscina, ragazze facili, festine di droga e alcool per tutto il tempo. Circondato dai suoi tirapiedi gioca fare il capo umiliando quelli che gli girano intorno (per spiegare il titolo del film: se le personalità alpha sono quelle tendenti a dominare, i cani alpha sono i capibranco) ma non agisce da leader, non è visto come un leader. Infatti alla prima occasione un debitore, un ottimo Ben Foster perennemente strafatto, gli si mette contro spaccando teste/nasi e distruggendo il mega villone dello spacciatore.
La gang per ripicca, e un po’ per caso, si vendica rapendo Zack (Anton Yelchin, il figlio dello psicologo Huff che si vede dopo mezzanotte su Italia 1) fratello minore del debitore insorto.
Quando si manifesterà completamente la consapevolezza del reale valore e delle possibili conseguenze di quel gesto il branco si sfalda, la paura e la stupidità innescano drammi di dimensioni direttamente proporzionali alla faciloneria con cui sono concepiti.
Il regista Nick Cassavetes, che mi aveva già affascinato con l’intenso John Q., ha il merito di descrivere gli ambienti della mala di Los Angeles senza cadere nei soliti clichè delle gansta afroamericane, infatti i protagonisti sono tutti borghesucci WASP (Bianco Anglo-Sassone Protestante) e qualcuno simpatizza pure per l’estrema destra. Però gli ideali trainanti sono sempre gli stessi: soldi facili, piaceri facili, rispetto facile. Lo specchio della superficialità di certa società. Quella dei video hip hop onnipresenti nei molti televisori al plasma presenti nella pellicola.
Justin Timberlake, il reuccio del R’n’B, non se la cava poi male. Anche se il personaggio gli calza abbastanza a pennello, quindi non deve dannarsi molto per tirare fuori un’interpretazione decente.
Sharon Stone, fintamente grassa (e si vede pure!), riesce comunque a trasmettere il dolore di una madre che perde un figlio quindicenne in maniera così assurda.

Una Risposta to “Alpha Dog”

  1. […] Ammagliante il protagonista (Emile Hirsch). […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: