Cinelover's Blog

Solo un altro stupido blog dedicato al cinema

Archive for febbraio 2008

La regina è il mio sonnifero

Posted by Emanuel Righetto su febbraio 28, 2008

Dico The Queen e penso alla voce di Freddie Mercury, alla chitarra di Brian May, ai ricci di John Deacon, alla faccia da sberle di Roger Taylor, alla discografia completa sulla mensola, in ordine cronologico: il sangue mi ribolle di centinai di canzoni imparate a memoria.
In campo cinematografico,invece, quando si parla di regina d’Inghilterra un po’ mi deprimo:

Nonostante le magistrali interpretazioni delle protagoniste, Helen Mirren nei panni di Elisabetta II (la suocera di Lady D) e Cate Blanchett nei panni di Elisabetta I (la Regina Vergine), entrambi i film mi hanno placidamente smaronato l’esistenza.

Posted in Movies | Contrassegnato da tag: , , , , | 2 Comments »

Nella valle di Elah

Posted by Emanuel Righetto su febbraio 19, 2008

Nella valle di ElahLa tradizione biblica narra che la valle di Elah fu teatro di uno dei più epici scontri: il ragazzo coraggioso David affronta il gigante filisteo Golia.
Paul Haggis, che si è già fatto notare per Crash – Contatto fisico ma soprattutto per aver sceneggiato uno dei migliori Clint Eastwood non si fa carico della responsabilità di indicare chi, mutata mutandis, secondo lui sia, oggi, Davide e chi sia Golia. In compenso il messaggio è chiarissimo: occorre scrivere al più presto la parola fine ai conflitti bellici, che lasciano molte vittime sul campo ma rendono vittime altrettanti reduci che si trasformano in macchine di morte a causa di una psiche completamente deviata dagli orrori.
Tommy Lee Jones è un ex militare in pensione che indaga sulla scomparsa del secondo genito appena ritornato dalla missione in Iraq. Charlize Theron è il detective che aiuterà il padre nelle ricerche. Due personaggi cesellati con grande maestria da attori di consolidata bravura.
Ma chi merita la menzione speciale in questo film è certamente Susan Sarandon: la sua è una piccola parte (la madre del ragazzo) ma quando si presenta alla porta dell’obitorio per vedere un’ultima volta il figlio morto, sul suo volto si distingue chiaramente tutto il dolore di una madre che perde il figlio.
Giudizio pienamente positivo perchè il film tiene su tutti i fronti: intreccio, pathos, commozione convincono.

Posted in Movies | Contrassegnato da tag: , , , , | 1 Comment »

Funeral Party

Posted by Emanuel Righetto su febbraio 10, 2008

Funeral PartyFar ridere senza scadere nella comicità greve è molto difficile, sono veramente pochi i casi di eccellenza. Funeral Party fa parte di questo esiguo gruppo. Una black comedy che prende di mira le ipocrisie e le grettezze della upper class britannica. Il pretesto è quello di un funerale da celebrare: per l’occasione si riuniscono tutti i parenti e come ogni famiglia che si rispetti ci sono personaggi di ogni tipo il tossico, il ritardato (Ewan Bremner, lo Spud di Trainspotting), il furbetto, la figlia che si vuole emancipare dal padre invadente, lo zio brontolone fracassamaroni. Una commedia degli equivoci dove ne succedono di tutti i colori e non aggiungo altro per non rovinare a nessuno la sorpresa. Basti dire che che Frank Oz, con questo film ritorna ai fasti di La piccola bottega degli orrori, dimostrando ancora una volta che si può realizzare un ottimo film senza dover sottostare ai capricci delle dive di Hollywood (leggi Nicole Kidman nel film La donna perfetta, che si è pure rivelato un mezzo fiasco poi). Hei, ma il nanetto sulla locandina non è Peter Dinklage, il baby sitter che soffia la moglie Julia al dottor Sean McNamara in Nip/Tuck? E’ propio lui e il suo personaggio è grandioso.
Assolutamente da non perdere.

Posted in Movies | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »