Cinelover's Blog

Solo un altro stupido blog dedicato al cinema

Scusa ma ti voglio sposare

Posted by Emanuel Righetto su marzo 1, 2010

Esattamente quello che mi aspettavo: Moccia non è un artigiano che cesella opere d’arte uniche. Moccia è un imprenditore che costruisce a tavolino prodotti destinati ad un target preciso di persone, con il solo intento di fare botteghino. Non si prende nemmeno i rischi dei fratelli Vanzina o Neri Parenti che, a loro dire, hanno la pretesa di fare satira sociale (il vecchio “castigat ridendo mores”). Moccia è un abile manipolatore che tinteggia macchiette sfruttando luoghi comuni triti e ritriti. Non rischia nulla perchè ruffianamente e molto banalmente dà un nome e un corpo ai quei sogni che le ricerche di mercato impongono alle ragazzine di oggi! Tutto nel suo film si riduce e riconduce ad una realtà artefatta e bugiarda propria di uno spot pubblicitario. Non deve stupire quindi se sono onnipresenti nel film i brand di Telecom, Barilla e Franciacorta, senza margine di errore si può asserire che i soldi per la produzione del film provengono da lì. Come è altrettanto verosimile che facendolo distribuire a Medusa si è assicurato un pressante battage pubblicitario su tutte reti Mediaset.
Alle ragazzine destinatarie del film qualcuno dovrebbe spiegare che Moccia non voleva fotografare un fenomeno, ma solo fare business con cifre composte da molti zero.

DA EVITARE COME LA PESTE: già qui si è contribuito in tre al fondo pensione di Moccia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: